Biomet is now Zimmer Biomet

X

Messaggio di consenso


Questo sito Web può impostare uno o più cookie sul tuo computer. Per informazioni sui cookies in generale, e su quelli specifici che possono essere impostati da questo sito, si prega di leggere la nostra Policy sui cookie. Per informazioni sulla gestione dei cookie, incluso su come evitare che vengano impostati sul computer, visitare il sito web All About Cookies. L'uso continuato di un sito web Biomet sarà considerato da noi come manifestazione del vostro consenso all’impostazione da parte nostra di uno o più cookie sul vostro computer.

 

Biomet
 
 

Informazioni per i pazienti

Quali sono le terapie disponibili?

Farmacologica

I farmaci sono importanti nel trattamento dell'artrite inquanto contribuiscono ad attenuare il gonfiore e il dolore alle articolazioni, a migliorarne la loro funzionalità e ad aumentare la qualità della vita quotidiana. Tutti i farmaci hanno potenziali effetti collaterali e quindi vanno assunti solo se necessari.

Gli antidolorifici o farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) aiutano a controllare il gonfiore e il dolore. È importante consultare il medico prima di assumere farmaci per il dolore alle articolazioni. 

Il medico potrebbe prescrivere delle infiltrazioni alle articolazioni per contribuire a ridurre il gonfiore e il dolore.

Possono essere praticate delle infiltrazioni di cortisone; il cortisone è un ormone naturale, prodotto dalla ghiandola surrenale, che regola l'infiammazione e, se iniettato in un'articolazione, allevia o riduce il gonfiore e il dolore. Il cortisone può avere effetti negativi sulle articolazioni e sui tessuti molli, quindi il suo impiego è normalmente limitato a qualche iniezione all'anno.

Anche le infiltrazioni di acido ialuronico possono contribuire ad alleviare il dolore dell'osteoartrite e a ripristinare la funzionalità del ginocchio. L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nel fluido delle articolazioni, il cui compito è quello di lubrificare e ammortizzare i carichi sull'articolazione. Man mano che l'osteoartrite prosegue il suo corso, il fluido dell'articolazione si impoverisce di acido ialuronico e quindi perde la sua capacità di lubrificare e ammortizzare correttamente la cartilagine. Il suo medico sarà in grado di indicarle se questa particolare opzione di trattamento sia o meno appropriata per lei.

Esercizio fisico

Esistono numerosi trattamenti non chirurgici per l'osteoartrite. L'esercizio e la terapia fisica moderata, se prescritti da un medico, sono metodi eccellenti per mantenere le articolazioni in movimento e contribuire a ridurre il dolore alle articolazioni. Le che non vengono esercitate regolarmente possono diventare rigide e dolenti.
 
L'eccesso di peso corporeo applica una pressione estrema sulle articolazioni. Se lei è in sovrappeso, il suo medico potrebbe consigliarle una dieta dimagrante per ridurre lo sforzo e lo stress a cui sono sottoposte le sue articolazioni.
 
Gli ausili, quali un bastone o un deambulatore, possono contribuire a ridurre la pressione esercitata sulle articolazioni e ad alleviare il dolore. Anche il riposo dopo un'attività può contribuire a controllare un moderato dolore alle articolazioni. 

Sostituzione di un'articolazione

Se lei ha un'artrite molto avanzata il chirurgo potrebbe consigliarle un intervento chirurgico per la sostituzione dell'articolazione.
La sostituzione delle articolazioni prevede l'utilizzo di impianti che vengono posizionati al posto delle sezioni danneggiate dell'osso e della cartilagine dell'articolazione. Lo scopo della procedura è ripristinare la funzionalità e la mobilità e offrire sollievo dal dolore alle articolazioni.

                                 
                                                               impianto totale d'anca
La ragione più comune per la sostituzione delle articolazioni è l'artrite, questa infatti affligge il 90% dei pazienti che ricevono una nuova articolazione. Anche chi soffre di necrosi vascolare, artrite post-traumatica o morbo di Paget può candidarsi alla sostituzione delle articolazioni.
 
Gli impianti, che ricostruiscono la superficie dell'articolazione, sono in genere realizzati in lega metallica e polietilene (materiale plastico). Gli impianti sono progettati per ripristinare la funzionalità dell'articolazione ed eliminare quanto più possibile i disagi, consentendo nel contempo il ritorno a uno stile di vita più attivo.
 
La riabilitazione e la deambulazione iniziano già il giorno dopo l'intervento; il periodo di degenza in ospedale varia normalmente da 5 a 9 giorni. La fisioterapia inizia in ospedale e di solito continua anche dopo la dimissione; ciò dipende dal livello di cura post-operatorio richiesto.
 
La chirurgia di sostituzione delle articolazioni ha un grandissimo successo nell'aiutare i pazienti che soffrono di artrite a ritornare alle loro normali attività e ad alleviare il loro disagio.